Lampi di YOUGENIO | Blog
  1. Box doccia? Ecco come scegliere il modello migliore per te e per la tua casa.

    Box doccia? Ecco come scegliere il modello migliore per te e per la tua casa.

    A fine giornata, dopo impegni e stress, spesso la prima cosa che si desidera è rientrare a casa e regalarsi una meritata pausa a tutto relax con … una bella doccia. Anche quando suona la sveglia e la tentazione di tornare fra le coperte è potente, è sempre lei a venirci in soccorso donando una sferzata di energia che aiuta ad affrontare meglio la giornata.
    Oggi parliamo proprio di doccia : naturalmente non vogliamo sapere quante volte, o quanto a lungo, ma solamente aiutarti, con dei consigli, nella scelta del modello più adatto alle tue esigenze, a fronte di un acquisto prossimo o futuro. Insomma dei suggerimenti sempre validi, da utilizzare per rispondere alla fatidica domanda: quale box doccia scegliere?
  2. Wired Next Fest 2017 Firenze, Yougenio fa il bis!

    Wired Next Fest 2017 Firenze, Yougenio fa il bis!

    Dopo Milano, Yougenio sarà anche a Firenze, presente come event supporter alla manifestazione che celebra futuro, innovazione e creatività. Un connubio a cui non abbiamo resistito, per la seconda volta.
  3. Guida all’acquisto: come scegliere la tv più giusta per te.

    Guida all’acquisto: come scegliere la tv più giusta per te.

    Buonasera signore e signori, riprendono i programmi tv. Già, dai tempi delle signorine buonasera sono passati anni luce. Oggi, ci sono infiniti canali fra cui scegliere, serie tv, reality, talk show. E ora, con il ritorno della stagione autunnale, ripartono le nuove programmazioni. Quello che cambia, oltre ai palinsesti, sono anche i televisori. Eh, già, perché se stai pensando di fare un bello zapping fra modelli e tecnologie, e quindi cambiare televisore, adesso la scelta è veramente ampia. Nonostante tutti i device mobili su cui è possibile anche guardare i programmi tv, la televisione mantiene il suo primato in casa. Non è così semplice orientarsi fra schermi piatti, curvi, Led, Oled, 4K, full HD…quasi una giungla. Niente paura, se hai qualche dubbio su come scegliere il televisore più giusto, abbiamo quello che stai cercando, per una scelta più informata e consapevole. Ecco la nostra guida all’acquisto per districarti fra schermi, dimensioni e nuovi modelli e trovare la miglior tv per te e la tua casa.
  4. Anche la microricettività può permettersi un macroservizio.

    Anche la microricettività può permettersi un macroservizio.

    Hai un b&b, una casa vacanza o una struttura pensata per accogliere lavoratori in trasferta o grandi eventi aziendali?
    Allora sai bene che la gestione di queste strutture implica anche dover far fronte ad una serie di extra legati alla conduzione: le pulizie, le manutenzioni, i guasti imprevisti, la biancheria… E purtroppo tempo, risorse ed energie che impieghi per svolgere queste incombenze ordinarie diventano spesso un onere per te e i tuoi affari. Per non parlare delle piccole o grandi emergenze che si possono verificare nella tua struttura: dalla caldaia in blocco che rende l’ambiente poco confortevole d’estate e invivibile d’inverno a uno scarico otturato che allaga il bagno.
    In questi casi ci rimettono i clienti e quindi anche i tuoi guadagni. Ma da oggi, caro hoster ci pensa Yougenio ad alleggerire il tuo lavoro con servizi professionali, sempre disponibili e pensati proprio per le tue esigenze. Quindi mettiti comodo, rilassati e scopri quello che possiamo fare per te e per i tuoi ospiti.
  5. Rientro a scuola dopo le vacanze: 6 consigli per preparare i tuoi bambini.

    Rientro a scuola dopo le vacanze: 6 consigli per preparare i tuoi bambini.

    Benvenuto in settembre. Speriamo di trovarti rigenerato da meritate vacanze. Per chi le ha già godute, soprattutto le famiglie con bambini, oltre che sinonimo di rientro a casa, al lavoro, alle proprie abitudini, questo mese significa anche ritorno a scuola. Per alcuni fra i più piccoli, il debutto alla materna o in prima elementare. In ogni caso, eccoti qui, fra quaderni, cartelle, colori, astucci, libri e soprattutto alle prese con la riorganizzazione di tempi e routine. Sai bene che questo periodo, diciamo propedeutico, farà la differenza per un rientro a scuola sereno, nel rispetto del benessere dei tuoi figli. E un altrettanto sereno proseguimento dell’anno scolastico per tutta la famiglia. Invece di stressarti, calma e gesso (o pastello, o pennarello …): ecco qualche suggerimento su come preparare i tuoi bambini al ritorno a scuola dopo le vacanze estive.
  6. Di che colore è la tua estate?

    Di che colore è la tua estate?

    Ultimi caldi, magari sei già tornato dalle vacanze. Dopo la pausa rigenerante, sei carico? Eppure, ti guardi intorno, dopo aver goduto di grandi spazi, di aria nuova, di luce estiva in casa e improvvisamente, le pareti ti sembrano spente? Nostalgia dell’estate, forse. Oppure, sulla scia del benessere vacanziero, ti è scattata una sana voglia di rinnovamento. Insomma, i colori delle tue pareti non sono in tinta con il tuo stato d’animo. Non più. Diciamo che potrebbero aver fatto il loro tempo. E allora, perché non approfittarne per rigenerare pure loro, prolungando magari l’effetto benefico dell’estate anche per le stagioni a venire, con una tinteggiatura delle pareti?
  7. Mamma, che facciamo oggi?

    Mamma, che facciamo oggi?

    Sei in vacanza oppure a casa, la scuola è finita e sei a corto di idee per intrattenere i tuoi bambini. Dopo un anno trascorso tra compiti, feste e impegni sportivi, li senti affermare candidamente: “Mamma mi annoio”.
    Ora, sappiamo bene che anche la noia è necessaria per ricaricarsi e scatenare le risorse creative di bambini e adulti. Ma se quella vocina persiste, forse bisogna darle ascolto. Anche perché, complici le lunghe giornate e (si spera) più tempo libero a loro disposizione, è un’ottima opportunità per proporre e condividere delle attività divertenti. Ben vengano libri, giornalini e letture allegre e spensierate. Ma per evitare il facile ricorso alla tv o ai videogiochi, ecco alcuni consigli per rendere speciale e indimenticabile la loro estate. Abbiamo chiesto a Mirela, una delle nostre referenziate babysitter, oltre che mamma, di condividere qualche idea.
  8. Pollice verde o pollice verso?

    Pollice verde o pollice verso?

    Ed ecco arrivate le sospirate vacanze! Pronti, partenza, via. Te le sei proprio meritate. Fai il check di tutto: chiuso il gas? Ok. Staccate le spine della tv, dell’antenna, del modem? Ok. Chiusa la chiave d’arresto dell’acqua? Ok. Bollette pagate? Ok. Frigo svuotato da cibi deperibili? Ok. Bagagli pronti? Ok. E le tue piante? Quelle da interni, quelle sul terrazzo o in giardino? Ti sei messo d’accordo con un vicino o un amico che possa passare a innaffiarle? Partiti anche loro? Non puoi certo portare il tuo verde in vacanza con te. Né puoi rinunciare a queste giornate di ferie che magari hai sospirato tutto l’anno. E poi, sei riuscito a salvarle dai rigori invernali, curandole con soddisfazione in primavera, ora che è estate danno il meglio di loro…Che fare per non ritrovare un desolato e colpevolizzante deserto al tuo ritorno? Aspetta un attimo, e prima di chiudere casa, lasciandoti alle spalle la stanchezza di un anno intero, segui qualche semplice accorgimento per la manutenzione del tuo verde. E al ritorno dalle vacanze, le ritroverai in forma e rigenerate, proprio come te.
  9. Buon FESTAgosto!

    Buon FESTAgosto!

    Si avvicina il 15 agosto, per alcuni l’unico squarcio vacanziero dell’anno, per altri il culmine dell’estate. Una giornata (e anche una notte) speciale, da vivere all’insegna del relax, della convivialità, e perché no anche e soprattutto del divertimento.
    E tu ti stai chiedendo cosa fare a Ferragosto? O sai già come sarà il tuo? Magari vuoi organizzare qualcosa di diverso dal solito, con un’atmosfera speciale? Per fare il pieno di suggerimenti, noi ovviamente non facciamo mancare il nostro contributo. Ecco quindi i nostri consigli perché il tuo sia un Ferragosto davvero unico. Un po’ più Yougeniale del solito insomma.
  10. Per le tapparelle è tempo di automatizzarsi.

    Per le tapparelle è tempo di automatizzarsi.

    Le tapparelle, palpebre discrete che ci proteggono dalla luce e da sguardi indiscreti, di giorno e di notte. Eppure, confessalo, a volte sei decisamente stanco dei vecchi avvolgibili da aprire e chiudere a mano, per non parlare di avvolgitori e cinghie da sostituire periodicamente. Forse è il momento giusto per valutare una soluzione alternativa, moderna e decisamente comoda.
    Già, hai mai pensato di motorizzare tapparelle esistenti e trasformarle in tapparelle elettriche? Una modifica che presenta molti vantaggi. Di certo, si tradurrà in un notevole risparmio di tempo e denaro, oltre a rendere più sicura la tua casa. Intanto, non dovrai più alzare ed abbassare le tue tapparelle manualmente una ad una. Inoltre, considera il risparmio energetico visto che potrai facilmente alzarle e abbassarle a seconda delle condizioni atmosferiche. E con un comando a distanza, sicuramente potrai simulare la tua presenza a casa, anche quando non ci sei, scoraggiando intrusioni sgradite. Per conoscere tutti i dettagli di questo interessante “upgrade”, sgombriamo il campo dai dubbi più comuni. Abbiamo quindi interpellato Giuseppe, il nostro serramentista esperto in automazione delle tapparelle.