Prima o poi succede. E come nelle migliori previsioni ecco l’afa. La calura. Le temperature si impennano tanto da meritarsi dei nomi mitologici. E puntuali, non si risparmiano i consigli su come difendersi dal caldo in città, evitando i colpi di calore. Mangiare un po’ meno, privilegiando frutta e verdura (con indubbi vantaggi per la linea), bere tanto, acqua principalmente, ma anche centrifughe di frutta fresca e the, evitando bibite gassate, cercare di non esporsi al sole nelle ore calde, se proprio non si può fare a meno di uscire, bagnarsi la testa o proteggersi. Consigli che se non ci fossero ti mancherebbero. Vero è che con la calura estiva, con picchi sempre più spinti verso i 40° se non oltre, tutti, in particolare i bambini, gli anziani, le persone con patologie e anche i tuoi amici a 4 zampe, devono stare un po’ più attenti.
Ecco quindi che sempre più in casa non ci si fa mancare l’impianto di condizionamento. Magari ci stai pensando o forse hai già provveduto. Certo è che l’installazione del condizionatore è molto più che un must di stagione, è un vero e proprio gesto necessario alla sopravvivenza nella giungla urbana. Solo che nell’entusiasmo di poter avere il fresco a comando si rischia di incappare in alcuni errori comuni che però possono significativamente incidere sul tuo menage familiare e non solo.