Lampi di YOUGENIO | Blog
  1. Per le tapparelle è tempo di automatizzarsi.

    Per le tapparelle è tempo di automatizzarsi.

    Le tapparelle, palpebre discrete che ci proteggono dalla luce e da sguardi indiscreti, di giorno e di notte. Eppure, confessalo, a volte sei decisamente stanco dei vecchi avvolgibili da aprire e chiudere a mano, per non parlare di avvolgitori e cinghie da sostituire periodicamente. Forse è il momento giusto per valutare una soluzione alternativa, moderna e decisamente comoda.
    Già, hai mai pensato di motorizzare tapparelle esistenti e trasformarle in tapparelle elettriche? Una modifica che presenta molti vantaggi. Di certo, si tradurrà in un notevole risparmio di tempo e denaro, oltre a rendere più sicura la tua casa. Intanto, non dovrai più alzare ed abbassare le tue tapparelle manualmente una ad una. Inoltre, considera il risparmio energetico visto che potrai facilmente alzarle e abbassarle a seconda delle condizioni atmosferiche. E con un comando a distanza, sicuramente potrai simulare la tua presenza a casa, anche quando non ci sei, scoraggiando intrusioni sgradite. Per conoscere tutti i dettagli di questo interessante “upgrade”, sgombriamo il campo dai dubbi più comuni. Abbiamo quindi interpellato Giuseppe, il nostro serramentista esperto in automazione delle tapparelle.
  2. A volte allarmarsi fa sentire sereni.

    A volte allarmarsi fa sentire sereni.

    Tempo di partire per le vacanze, tempo di sentirsi al sicuro anche in casa propria. Un controsenso? Non proprio: purtroppo, è risaputo che i ladri spesso approfittano proprio di queste occasioni ghiotte, complice anche lo svuotamento della città. Per non lasciarli agire indisturbati, metti in valigia un po’ di serenità. Magari con alcune dritte e lascerai agli eventuali scassinatori solo l’amaro in bocca. Abbiamo chiesto ai nostri esperti in sistemi d’allarme come affrontare il problema della sicurezza : ecco 6 preziosi consigli per permetterti di tornare dalle vacanze certo di trovare la tua casa così come l’hai lasciata.
  3. Pulire i giocattoli non è un gioco.

    Pulire i giocattoli non è un gioco.

    Bambole, macchinine, peluche, palline, sonaglini, tanti giochi da pulire: quando in casa ci sono i bambini, si vede. Che a volte sembrino un po’ troppi, perché nonni, zii e amici vari tendono a regalargliene tanti, poco importa: giocare è per loro essenziale come respirare. E in effetti, è ampiamente dimostrato che il gioco è fondamentale per una crescita equilibrata e in buona salute. Salute che va tutelata e preservata però, non solo con una costante e attenta pulizia della casa, ma avendo cura di pulire, igienizzare e sterilizzare anche i giocattoli. Tutti possono diventare l’habitat ideale per i batteri e, nel caso di peluche o giochi in stoffa, dei temutissimi acari. Soprattutto i più piccoli, toccano o mettono in bocca sempre qualcosa, diventando un facile bersaglio di germi e malattie. Per evitare quindi che il gioco si trasformi per i tuoi bambini in un potente veicolo di allergie, dermatiti, infezioni, asma, bisogna curarne la pulizia e l’igiene; basta seguire alcuni semplici accorgimenti. Perché è in gioco il loro benessere. Ma come pulire i giocattoli? Ecco i nostri consigli per proteggere i tuoi bimbi, mantenendo in ottima salute anche i loro giocattoli.
  4. Persone per le persone. E qualcosa in più.

    Persone per le persone. E qualcosa in più.

    "Caregiver” significa letteralmente "persona che si prende cura”. Per noi di Yougenio una vera missione. Perché quando si parla di dedicarsi alla cura delle persone, soprattutto in condizioni di fragilità, come possono essere gli anziani, la professionalità è indispensabile. Abbiamo chiesto a una delle nostre operatrici che si occupa di assistenza agli anziani, Elisa, di raccontarci la sua esperienza.