Improvvisamente, pioggia, neve, gelo, insomma freddo polare su tutta la penisola! E come non tornare a parlare di caldaia? Anche se stavolta approfondiamo una tipologia di impianto di riscaldamento sempre più in auge. Non solo perché più innovativo, sostenibile, efficiente e alla lunga più economico. Ma anche perché le normative puntano sempre più nella sua direzione: parliamo di caldaia a condensazione. Che sta gradualmente mandando in pensione le caldaie convenzionali. Sempre più capita che a fronte di un guasto dell’impianto di riscaldamento, ti venga proposto di installare un modello a condensazione. È davvero la scelta migliore? E a chi rivolgersi? Scopri con noi cosa prevedono le leggi e perché sostituire la tua caldaia con una a condensazione.

Intanto le normative…
Nel Regolamento comunitario si legge che, dal 26 settembre 2015, le caldaie a gas e/o a gasolio di potenza fino a 400kW, i cui valori di efficienza media stagionale risultino inferiori a 86%, sono fuori produzione. L'efficienza media stagionale è un nuovo parametro, che niente ha a che vedere con i valori di rendimento a carico totale o parziale, né con la classificazione a stelle di rendimento, ma invece è riferito al potere calorifico superiore, considerando anche consumi totali (elettrici e gas) di una caldaia nell’arco di una stagione tipo. Questo permette di offrire una classificazione più attendibile e obiettiva.

Camere stagne fuorilegge.
Come avrai quindi dedotto, le caldaie tradizionali a camera stagna da settembre 2015, non sono più prodotte né vendute perché violerebbero la normativa comunitaria. Quelle che sono state immesse sul mercato prima di tale data invece potranno continuare ad essere installate. Quindi non sei obbligato a installare la caldaia a condensazione ma alla lunga si rivelerà di sicuro la scelta più eco… -logica e –nomica!

Tutti i sì della condensazione.
Ecco quali sono i vantaggi di un impianto di questo tipo.
La caldaia a condensazione ottimizza il calore prodotto dalla combustione in modo più efficace di quella convenzionale, recuperando anche il calore del vapore prodotto. A parità di combustibile consumato, in pratica “riscalda di più", con rendimento energetico maggiore, attorno al 17%, grazie anche alla presenza di radiatori di grande superficie, meglio ancora se abbinato a un impianto di riscaldamenti a pavimento o a parete. Se la tua casa ha buon isolamento termico, puoi davvero ottenere un consistente risparmio. Nel caso tu debba sostituire la vecchia caldaia puoi approfittare per interventi di isolamento termico, come la sostituzione degli infissi, i rivestimenti a cappotto, la coibentazione del tetto. E non solo per non disperdere calore, ma proprio perché la caldaia a condensazione può funzionare con una temperatura inferiore dell’acqua in circolazione, favorendo la condensazione del vapore della caldaia, fattore di rendimento maggiore. Non è consigliato installare la caldaia a condensazione in edifici di vecchia costruzione, con scarso isolamento termico e vecchi impianti a radiatori più piccoli, progettati per lavorare ad alte temperature, quindi vanificherebbero il rendimento della caldaia.

Ri-Eco Incentivi.
È vero che la caldaia a condensazione e l’adeguamento dell’impianto o eventuali interventi di isolamento comportano una spesa iniziale più impegnativa. Ma è altrettanto vero che le nuove norme sono un’opportunità per risparmiare. L’obbligo di non installare caldaie convenzionali non esiste ancora, ma considera con lungimiranza la convenienza di affrontare questa innovazione grazie anche agli ecoincentivi, di cui abbiamo già parlato in questo articolo e che sono sempre validi, che ti permettono di detrarre in 10 anni il 65% del costo dell’impianto e di tutti gli altri interventi volti al risparmio energetico.

Insomma, abbiamo condensato tutto quello che c’è da sapere sulla caldaia a condensazione. A questo aggiungiamo che siamo disponibili a supportarti per qualsiasi tua scelta con i servizi di installazione caldaia, per sostituire le vecchie caldaie con le più innovative ed efficienti caldaie a condensazione. Ti basta richiedere un preventivo per la sostituzione della caldaia, che sarà effettuato nel pieno rispetto delle norme di legge. Ovvio, visto che puoi contare su termotecnici abilitati, Personal Yougenio esperti e qualificati. Con in più la garanzia di prezzi contenuti e trasparenti.


Adesso sì che sai praticamente tutto. A te non resterà che goderti gli effetti benefici del calore. E del risparmio.