Hai mai pensato a quanti elettrodomestici utilizzi ogni giorno? Microonde, lavatrice, lavastoviglie, asciugatrice, aspirapolvere…
Ti aiutano quotidianamente e rendono ogni operazione più veloce e meno faticosa.
Ma se vuoi averli a lungo come alleati, è necessario prendersene cura nel modo giusto.
In questo ti aiutano i nostri specialisti del pulito. Dopo i consigli sulla pulizia di lavatrice e forno, arriva una guida che spiega come pulire l’aspirapolvere. Passo dopo passo.
Iniziamo subito.

1. PULIZIA SERBATOIO ASPIRAPOLVERE

Da fare 1 volta al mese.
Capita che l’aspirapolvere non aspiri più bene e che lasci briciole e polvere sul pavimento.
In questo caso si pensa subito al peggio. “Si starà rompendo?” “Il tubo è otturato”?
Spesso la soluzione è molto più semplice di quanto si pensi: l’aspirapolvere è sporco ed è semplicemente necessario pulirlo. In questo caso è utile distinguere tra aspirapolvere con sacchetto e senza sacchetto.

Aspirapolvere con sacchetto.
In questo caso basta rimuovere il sacchetto con delicatezza e occuparsi della pulizia interna del serbatoio. I nostri esperti suggeriscono di utilizzare una spugna inumidita con una soluzione composta da una tazza di acqua, mezza tazza di aceto bianco e qualche goccia di detersivo per piatti.
Passa tutta la superficie senza bagnare troppo la spugna e poi asciuga con un panno morbido.

Aspirapolvere senza sacchetto.
Se hai un dispositivo senza sacchetto, è necessario, come prima cosa, svuotare il contenitore.
Per evitare spargimenti di polvere ovunque, ti consigliamo di svolgere l’operazione all’esterno dell’abitazione e di annodare un sacchetto intorno al contenitore, facendo un nodo ben saldo.
Poi, rovescia il contenitore e tutto lo sporco aspirato resterà nel sacchetto, senza dispersioni ;)
A questo punto passerai alla pulizia. Vista l’assenza del sacchetto e quindi considerato il contatto diretto delle superfici con polvere e sporcizia, meglio utilizzare una miscela creata con 2 tazze di acqua e mezza tazza di alcool. Immergi una spugna nella soluzione e pulisci con cura ogni angolo. Poi asciuga perfettamente con un panno.

2. PULIZIA SPAZZOLE ASPIRAPOLVERE

Da fare a ogni utilizzo.
Mai trascurare la pulizia delle setole del tuo aspirapolvere. Sono proprio loro a catturare ogni granello di polvere. Passare pavimenti e tappeti con setole sporche significa non solo lasciare lo sporco lì dov’è ma addirittura sporcare ulteriormente le tue superfici a causa dei residui accumulati tra le spazzole. Quindi è importante pulire le setole al termine di ogni utilizzo.

Per prima cosa rimuovi le spazzole dall’aspirapolvere per evitare di danneggiarlo durante la pulizia. Basta seguire le istruzioni del libretto del dispositivo e riuscirai a toglierle senza difficoltà. A questo punto elimina i residui di polvere, sporco e capelli (nel caso di nodi, puoi aiutarti con una forbicina) e poi passa sulle setole un panno che avrai leggermente bagnato con una soluzione creata con acqua calda e una spruzzata di sgrassatore.
Mi raccomando mai immergere completamente le spazzole nell’acqua e soprattutto dopo la pulizia lasciale asciugare per un paio di ore prima di rimontarle sull’aspirapolvere.

3. PULIZIA FILTRO ASPIRAPOLVERE

Da fare 1 volta al mese.

Non ti eri dimenticato di lui vero? Se possiedi un aspirapolvere di ultima generazione, sarà sicuramente dotato di un filtro HEPA, fondamentale perché raccoglie e trattiene gli elementi che sono presenti negli ambienti domestici ma che non si vedono come muffe, acari o pollini che si annidano su tappeti, divani in stoffa e materassi. Per la sua importanza e per prolungarne l’efficacia è utile pulirlo regolarmente. Ed ecco il dilemma: pulire il filtro con acqua o senza acqua?
Con acqua! I nostri specialisti raccomandano di collocare il filtro sotto un flusso non troppo forte di acqua corrente tiepida e di eliminare con l’aiuto delle dita o di uno spazzolino tutte le tracce di polvere. Poi il filtro va asciugato all’aria aperta e rimontato solo quando è completamente asciutto.

In ogni caso ti consigliamo di sostituire il filtro HEPA all’incirca ogni 6-12 mesi, a seconda della frequenza con cui utilizzi l’aspirapolvere.

4. PULIZIA TUBI ASPIRAPOLVERE

Da fare 1 volta alla settimana.
È la parte dell’aspirapolvere che non si pulisce praticamente mai.
Ma nei tubi si possono annidare batteri e sporco che poi vengono immessi nei tuoi ambienti quando attivi il dispositivo. Pulire i tubi dell’aspirapolvere può sembrare complicato, ma bastano le giuste dritte per svolgere una pulizia efficace. Il consiglio dei nostri specialisti è quello di utilizzare il manico di una scopa, posizionando nell’estremità libera un panno imbevuto di acqua e aceto bianco (basta mescolare una tazza di acqua e mezza di aceto). Ricorda di fissare poi il panno con del nastro adesivo in modo da pulire agevolmente la superficie interna. Lascia asciugare il tubo e avrai un dispositivo pulito e igienizzato.

In questo momento stai fissando il tuo aspirapolvere vero?
Sai che sarebbe il momento giusto per pulirlo a fondo.
Ora conosci le dritte del nostro team di esperti, quindi non hai più scuse.
Il tuo aspirapolvere ti aspetta ;)


E dopo aver pulito l’aspirapolvere, ti aspettano anche le faccende domestiche?
Per una volta delega a noi.
I Personal Yougenio sono a tua disposizione con attrezzature e detergenti professionali, pronti a far splendere ogni angolo della casa, al posto tuo.


Prova la sensazione di vedere ogni ambiente in perfetto ordine senza aver alzato un dito.
E attenzione, potresti non riuscire a farne più a meno ;)