Quando hai pulito l’ultima volta la tua lavatrice?

Pensi che non sia necessario? Che basti il detersivo che metti sempre nel bucato?

Sbagliato.

La pulizia periodica della lavatrice è fondamentale per permetterti di avere panni sempre puliti e profumati e soprattutto un dispositivo perfettamente funzionante, anche nel tempo.

Cattivo odore, formazione di muffa, calcare: di certo non vuoi averci a che fare. Ma sono le normali conseguenze che mostra una lavatrice trascurata, che non viene pulita regolarmente.

Tieni tutto ciò distante dalla tua lavatrice e…dai tuoi vestiti.

Leggi subito i consigli dei nostri esperti per pulire la lavatrice e tutte le sue componenti: cestello, cassetto, guarnizioni, filtro e oblò, senza spendere un euro.
Perché hai già tutto quello che ti serve in casa.

Da leggere e provare subito.

PULIZIA CESTELLO LAVATRICE

Da fare 1 volta al mese


Il cestello contiene molti più batteri e sporcizia di quanto immagini.
Prima regola per limitare il proliferare di umidità e muffe nel cestello: tenere sempre aperto lo sportello al termine del ciclo di lavaggio, evitando di lasciare a lungo in lavatrice i panni bagnati al termine del programma. Quindi abbandona la prassi del “faccio partire la lavatrice stanotte e poi la stendo domani mattina” perché incentiva la formazione di batteri.
E tu non vuoi averci a che fare!
Oltre a questa accortezza, è necessario anche pulire il cestello almeno una volta al mese.
Non serve acquistare additivi specifici ma basta inserire direttamente nel cestello (senza il bucato dentro, mi raccomando) 1 bicchiere di aceto di vino bianco e attivare un lavaggio a vuoto a 95 gradi.
Questa semplice operazione, a costo zero, è fondamentale per disinfettare periodicamente il cestello della tua lavatrice.

PULIZIA VASCHETTA DEL DETERSIVO

Da fare 2 volte al mese


Bisogna pulire anche la vaschetta dove si mettono detersivo e ammorbidente?
Certo, infatti anche questa parte, dopo alcuni cicli, mostra accumuli di detersivo e calcare che possono rovinare la qualità del lavaggio e del tuo bucato.
Si tratta di una tecnica semplice ma che richiede un po’ di olio di gomito, soprattutto se non pulisci la vaschetta della lavatrice da molto tempo.
Metti a bagno il cassetto in acqua calda e bicarbonato di sodio per un’ora.
La soluzione aiuterà a sciogliere residui di sporco e calcare. Poi armati di spazzolino e concludi l’operazione di pulizia eliminando tutte le tracce rimaste.
Per avere una vaschetta sempre profumata, al termine del lavaggio, puoi aggiungere anche qualche goccia del tuo olio essenziale preferito.

PULIZIA GUARNIZIONI LAVATRICE

Da fare 1 volta ogni 2 settimane

Attenzione! Le guarnizioni della lavatrice sono le componenti più soggette all’accumulo di sporco.
Non ci si fa caso, ma basta fare una prova: passa della carta assorbente all’interno della guarnizione di gomma che circonda il cestello.
Non è un bel vedere vero?
Ma da domani non vedrai mai più quello sporco, se segui le indicazioni dei nostri specialisti del pulito.

Prevenire la formazione di muffa: la regola d’oro è asciugare le guarnizioni con uno strofinaccio al temine di ogni ciclo di lavatrice. Infatti molto spesso l’acqua utilizzata per il lavaggio si accumula proprio nelle guarnizioni, creando dei ristagni: luogo ideale per la formazione della tua nemica.

Eliminare la muffa presente: la guarnizione in gomma ha delle macchie di muffa?
Eliminarle è più semplice di quanto pensi.
Vogliamo suggerirti un’alternativa alla candeggina, uno dei metodi più utilizzati in questi casi, ma che se non ben utilizzato rischia di rovinare i capi del primo lavaggio.
Crea la tua miscela scaccia muffa con 2 litri d’acqua, il succo di due limoni e mezza tazza di acqua ossigenata da 30 volumi. Mescola il tutto e inserisci in uno spruzzino.
Utilizza la soluzione sulla muffa ma anche sulla parte esterna della guarnizione e lascia agire 5 minuti.
Passa un panno per asciugare, imposta un ciclo a vuoto ad almeno 60 gradi e dì addio alla muffa!

PULIZIA FILTRO LAVATRICE

Da fare 2 volte all’anno.


Se non usi la lavatrice tutti i giorni, puoi pulire il filtro anche solo una volta all’anno, meglio salire a 2 se invece utilizzi quotidianamente e magari più volte al giorno l’elettrodomestico.
Ma per pulire il filtro, bisogna sapere dov’è.
Tu sai dove è posizionato il filtro della tua lavatrice? Generalmente è collocato nella parte frontale in basso e si riconosce dalla presenza di uno sportello.
Quando pulisci il filtro, la lavatrice deve essere spenta ed è importante avere una bacinella da collocare proprio sotto lo sportello, in caso di fuoriuscita di acqua e sporco.
A questo punto estrai il filtro e puliscilo sotto il rubinetto con acqua corrente.
Utilizza poi uno spazzolino e passaci sopra un pasta fatta con acqua e bicarbonato.
Lascia agire per 10 minuti e tieni in filtro in ammollo in acqua calda e aceto per un’ora.

PULIZIA OBLÒ ED ESTERNI LAVATRICE

Da fare 1 volta al mese

Eh sì, se bisogna pulirla, fallo per bene e non dimenticarti oblò e parti esterne.
Per dare quel tocco finale che fa la differenza.
Per la pulizia di rivestimento e oblò della lavatrice, sempre per suggerirti delle opzioni naturali ed efficaci, puoi utilizzare una soluzione di acqua tiepida e aceto di mele da spruzzare direttamente sul dispositivo, passando poi un panno morbido.
Se poi, la tua lavatrice è in acciaio, puoi aggiungere al tuo detersivo naturale qualche goccia di limone che farà splendere le superfici esterne.


Dì la verità, stai pensando di pulire la tua lavatrice?
Ottimo, ma non pensarci solo, fallo subito.
Hai già tutto l’occorrente in casa e i nostri trucchi da seguire per pulirla alla perfezione.

E dopo la pulizia della lavatrice? Non pensare tu anche a quella della casa.
Per una volta, delega le faccende domestiche al nostro team di specialisti del pulito.
Puoi prenotare la nostra pulizia quotidiana qui o al numero verde gratuito 800 129 129.

Prenditi una giornata libera, ci sono dei veri esperti pronti a far risplendere la tua casa, al posto tuo ;)