Capita anche a te?

Osservi gli ambienti di casa e fioccano mille idee: magari vuoi dare nuovo tono al salotto con una bella libreria, o ricavare dalla tua stanza una spaziosa cabina armadio (finalmente tutta tua) o ancora separare le camere dei figli. E molto molto altro.

Bello pensare a come ristrutturare casa, ma spesso l’idea di interventi troppo importanti ed onerosi spaventa. E così abbandoni tutto e finisci per lasciare la casa così com’è.

Hai mai preso in considerazione le pareti in cartongesso?

No, non pensare solo ai classici tramezzi in cartongesso, alla semplice parete divisoria o ai controsoffitti: il cartongesso per interni è un materiale versatile che si presta a tantissimi utilizzi e che garantisce un risultato ottimale.
E i vantaggi non mancano: riduce i rumori, isola e ti aiuta a prevenire il problema delle muffe sui muri. E soprattutto ha dei costi contenuti.

Insomma potrebbe essere davvero quello che stai cercando.

Ma come puoi usare il cartongesso per dare forma alle tue idee e rinnovare i tuoi ambienti? Scopriamolo subito insieme, stanza per stanza.

CUCINA.


Magari l’open space in cucina all’inizio ti piaceva, ma poi hai scoperto che pranzare con i fornelli accessi alle spalle e portarti in giro per tutta la giornata l’odore del ragù (sempre buonissimo eh) non è proprio il massimo.
Perché non dividere la cucina dallo spazio in cui pranzi, usando proprio un divisorio in cartongesso?
È facile, veloce da installare e anche economico e puoi scegliere di ricavare mensole o scaffali, ottenendo una vera e proprio parete attrezzata in cartongesso.
In questo caso meglio optare per un tramezzo in cartongesso portante, più robusto e arricchito con fibra di vetro o legno. Mentre se ciò che ti serve è solo un divisorio cucina soggiorno puoi scegliere, per le lastre in cartongesso, degli spessori più contenuti, in modo da non togliere spazio prezioso alle due stanze.
Puoi valutare una vera e propria parete in cartongesso, magari con porta scorrevole, che divide nettamente gli ambienti o un muretto in cartongesso più basso, che delimita solo la zona cucina dal resto della stanza.
Ma non finisce qui.
Questa materiale è un’ottima opzione anche se in cucina disponi di un ampio spazio e vuoi realizzare un’isola: tanto in voga quanto utile. Oppure puoi scegliere di dare nuove proporzioni alla cucina realizzando dei controsoffitti: arredano l’ambiente e sono degli ottimi spazi in cui inserire un nuovo sistema di illuminazione o areazione. Immagina già il tuo nuovo piano cottura illuminato alla perfezione da una linea di faretti di design. Bello, vero?

SOGGIORNO.


Abbiamo già detto come una parete in soggiorno in cartongesso rappresenti un’ottima alternativa per chi desidera separare la cucina dalla zona living.
Ma puoi usare questo materiale anche per trasformare l’aspetto del tuo soggiorno.
Ad esempio con una libreria moderna. Il costo delle librerie in cartongesso è molto più contenuto rispetto ai modelli classici in legno e poi, grazie alla versatilità del materiale puoi realizzare un pezzo unico, personalizzando i ripiani e gli spazi.
I tempi di realizzazione sono più lunghi del semplice montaggio di un mobile acquistato, ma pensa all’effetto che potrebbe dare al tuo salotto.
Ci stai pensando vero?
Stesso risultato moderno e di design anche se scegli di sostituire il supporto della tua tv con un porta tv a parete in cartongesso: potrai realizzare un muro con nicchie in cartongesso e uno spazio studiato proprio per il televisore.
Ti ricordiamo che in questo caso è bene scegliere staffe e supporti di qualità in modo da garantire la stabilità del dispositivo.

BAGNO.


Si puoi utilizzare il cartongesso anche in bagno.
Esistono modelli specifici pensati per le esigenze di questa stanza.
È importante scegliere delle lastre di cartongesso idrofughe e dell’isolante specifico con alta resistenza all’umidità.
Ma passiamo a qualche ispirazione perché puoi dare nuova forma anche al tuo bagno utilizzando ad esempio una parete o un separè in cartongesso che divida la zona lavandino da quella doccia e wc, oppure puoi optare per delle mensole e delle nicchie che ricreano l’effetto armadio a muro o ancora puoi realizzare il mobiletto stesso del lavabo o un muro in cartongesso che contenga e e nasconda la vaschetta del wc.
Lavori e piccole accortezze che possono trasformare in poco tempo e a costi contenuti il bagno datato che ormai ti ha stancato. Da provare!

CAMERA DA LETTO.


Cartongesso e camera da letto?
Sì, il binomio porta a un risultato: la famosa cabina armadio.
Uno spazio tutto tuo in cui riporre abiti, scarpe e tutti gli accessori in ordine e senza limiti di spazio. A proposito di spazio. La tua stanza non è grandissima e temi di non riuscire a ricavare una cabina armadio? In realtà bastano poco più di 2 metri quadri.
Puoi scegliere di realizzarla in un angolo poco sfruttato della camera, sopra o anche sotto il letto. Sì, hai capito bene: basta costruire una struttura-base con dei muri in cartongesso e collocarci il letto sopra. Così anche chi ha spazi molto ridotti non dovrà rinunciare alla cabina armadio, con un effetto finale davvero originale.
Naturalmente sarà necessario dotare la struttura di una scala che ti permetta di accedere al letto.


Abbiamo fatto entrare già un po’ di aria nuova in casa? O almeno nei tuoi progetti?
Come hai letto, il cartongesso per interni è un’ottima scelta per lavori e opere di ristrutturazione e rinnovamento.
Insomma costruire una parete in cartongesso, un divisorio o un arredo è molto più semplice e conveniente rispetto alla scelta di altri materiali e tecniche. Se ti affidi al cartongessista giusto.
Infatti sia il montaggio dei pannelli in cartongesso, sia la preliminare e necessaria installazione della struttura di sostegno in metallo, richiede un professionista esperto e di fiducia.
Noi mettiamo a tua disposizione il nostro team di professionisti edili, specializzati in realizzazione di pareti in cartongesso.
Con un sopralluogo gratuito e senza impegno, i nostri esperti valutano insieme a te il lavoro da svolgere e formulano un preventivo chiaro e trasparente. Poi scegli tu se accettarlo o meno.

Non fermarti a immaginare: dai un prezzo ai tuoi progetti. Molto probabilmente è più basso di quello che ti aspetti.

Con tutta la professionalità che cerchi.