Oggi parliamo di cronotermostati. Un argomento che fino a poco tempo fa sarebbe stato senza dubbio noioso! Oggi invece, grazie alle nuove tecnologie, anche un oggetto semplice come il termostato può diventare un'interessante materia di discussione. Il termostato è infatti ormai diventato “smart”. Ma che cosa vuol dire termostato smart? Vuol dire che è in grado di imparare e di adattarsi alle diverse situazioni, grazie ai suoi sensori e al software che lo gestisce. Vuol dire che è connesso a Internet, tramite tecnologia wireless. Sì, anche i cronotermostati digitali ormai sono diventati intelligenti. Vediamo allora cosa rende questi strumenti così all’avanguardia e quali sono i motivi per cui potresti volerne uno.

Partiamo da una premessa: prima di comprare e installare un termostato smart è bene verificare che il nostro impianto sia compatibile con il modello che abbiamo scelto fra i diversi disponibili sul mercato. Il singolo modello dovrebbe riportare la compatibilità con la vostra caldaia e con la tipologia di valvole presenti: se non conoscete questi dati fate riferimento al manuale di installazione/istruzioni del vostro impianto.

Ma veniamo ora ai 5 motivi per cui il termostato smart può essere la scelta giusta per la tua abitazione.

1. È conveniente (riduce i tuoi consumi)


Un termostato intelligente è in grado di apprendere i tuoi comportamenti e regolarsi di conseguenza. Sa quando sei in casa, sa quando sei fuori, e si imposta di volta in volta sulla temperatura più adatta alla situazione. Grazie a questa programmazione più fine e dinamica i consumi vengono ottimizzati e gli sprechi sono limitati al massimo. Quanto conviene? Naturalmente il risparmio dipende da quanto saggiamente utilizzi il tuo attuale sistema di riscaldamento, ma in una stagione invernale gestita con un cronotermostato smart risparmierai per certo diverse decine di euro.

2. Fa tutto da solo (non devi programmarlo)


La comodità che la tecnologia ci offre è sempre maggiore. Sì, possiamo dire che gestire un termostato tradizionale non è propriamente faticoso... Ma quello smart non serve ricordarsi di accenderlo se arriviamo a casa, né di spegnerlo quando usciamo. Oppure di programmarlo a inizio stagione o modificarne la programmazione in base alle temperature esterne (lo fa da sé, grazie all’integrazione con le previsioni meteo online!). E se andiamo fuori a cena e dimentichiamo di spegnerlo? Il termostato smart saprebbe già che siamo usciti. Insomma, sì, fa tutto da solo ed è davvero comodo…

3. È sempre con te (grazie all’app)


Il termostato intelligente vive di pari passo con un’app da utilizzare sul tuo smartphone. Con lei puoi tenere sempre sotto controllo quello che succede alla temperatura di casa tua. Devi rientrare a casa prima? Non rientri a casa questa sera? Non c’è problema, qualche tocco sullo schermo del tuo telefono e il termostato di casa è sistemato! E anche la tua bolletta. Inoltre il termostato intelligente è anche già predisposto per essere integrato con i principali sistemi di home automation, come Apple HomeKit, Amazon Alexa, Google Assistant.

4. È Green (puoi analizzare i tuoi consumi)


Attraverso le applicazioni che li contraddistinguono i termostati smart sono in grado di offrire un gran numero di dati e di grafici dettagliati sui consumi e sui comportamenti d’uso dello strumento. Perché sono utili? Perché ti fanno capire quali sono le tue abitudini di utilizzo sbagliate, o migliorabili, riuscendo da una parte a sensibilizzarti sul tuo comportamento da migliorare, dall’altro a ottimizzare ancora meglio i consumi stessi e quindi le tue spese. Non c’è dubbio, questi grafici li guarderai regolarmente e cercherai di fare sempre meglio!

5. È Bello (anche l’occhio vuole la sua parte)


L’ultimo punto è quello meno oggettivo, ma non c’è dubbio che il trend lanciato dai termostati smart sia quello di andare verso una soluzione di design high-tech, tagliando nettamente con il classico termostato spesso identificato come un “pezzo di plastica”, senz’altro più funzionale che bello. Oltre al display touch, ormai adottato anche da diversi termostati digitali per ambienti tradizionali, il materiale della scocca (acciaio, o plastica rigida lavorata) e le lavorazioni dei particolari li stanno spingendo sempre più a diventare degli oggetti di design, quelli che un tempo potevano essere un giradischi o uno stereo, e che oggi sono Google Home o Amazon Echo. 

Prima dell'installazione

Come già anticipato, se ti sei convinto ad acquistare un cronotermostato smart, verifica sempre tutte le compatibilità del caso prima di procedere, compresa la disponibilità di una connessione wireless stabile, per usarlo al massimo delle sue possibilità. Naturalmente i modelli disponibili sul mercato sono moltissimi, ma le caratteristiche di base che abbiamo elencato sono comuni praticamente a tutti i modelli in circolazione. 

Una volta certo dell’acquisto se hai bisogno di aiuto per il montaggio ti consigliamo di rivolgerti al nostro servizio di Installazione Cronotermostato, sempre disponibile anche per i termostati intelligenti di ultima generazione.