Vuoi trasformare il tuo giardino nello spazio verde che hai sempre desiderato?
ALT. Dì, la verità, le prime cose che ti vengono in mente sono nuovi alberi, piante ornamentali, aiuole colorate, e magari un bel set divano da esterno. Ma per realizzare un giardino a regola d’arte che sia sempre curato e in ordine è importante partire da un progetto. Un’idea ben chiara e definita del risultato finale che ti porterà dritto dritto al tuo nuovo giardino, senza brutte sorprese. Sei pronto a costruire il tuo spazio verde da zero?
Come sempre, ti danno una mano i nostri giardinieri. Il tuo nuovo giardino è a 7 passi da te. Iniziamo?

1. Definisci il tuo giardino.
Cosa vuoi dall’area verde che intendi realizzare? Uno spazio dove rilassarti, un luogo in cui organizzare cene con gli amici e far giocare i bambini o una zona “da ammirare e non toccare”? Sicuramente hai tantissime idee, ma la prima cosa da definireè proprio l’uso che ne intendi fare. Lasciarsi guidare solo dagli ultimi trend o dalle ispirazioni viste nelle riviste può portarti a creare un giardino o un terrazzo che non fa per te. E non è di certo quello che vuoi.
Quindi prima di procedere, stabilisci chiaramente gli obiettivi del tuo giardino: ad esempio, può esserti utile provare a ripercorrere una settimana tipo con la tua famiglia (compresi gli amici a quattro zampe) e a definire quanto e come vivete il giardino. Ed eccoti la risposta ;)

2. Tieni in considerazione il clima.
Per creare o sistemare il tuo giardino a regola d’arte è importante anche conoscere le condizioni climatiche che caratterizzano la zona in cui vuoi realizzarlo. Clima, altitudine, temperature dell’inverno e dell’estate, zone d’ombra e vento sono fattori da tenere bene in considerazione quando si progetta una nuova zona verde.
Tieni ben presente questi elementi e progetterai un giardino che crescerà rigoglioso e che rispetterà il paesaggio e la natura circostanti. In questo caso può essere sicuramente utile l’opinione di un esperto che dopo un sopralluogo saprà darti indicazioni precise. Una cosa che puoi fare subito e che può aiutarti è dare una sbirciata ai giardini o ai terrazzi dei vicini (mi raccomando, solo quelli con prato e piante perfette) per capire quale tipo di vegetazione hanno scelto ed eventualmente “rubare” qualche idea già collaudata contro il vento, l’esposizione diretta del sole o l’eccessivo freddo.


3. Suddividi le zone.
Tenendo ben presente tutti i fattori che hai già preso in esame, puoi finalmente iniziare a lavorare sulla planimetria del tuo giardino (se non ce l’hai a disposizione, puoi ricrearla facilmente con dei programmi che si trovano in rete, come MyGarden Gardena), delimitando i confini e organizzando le diverse zone. Non solo a mente, ma con carta e penna (o tastiera e mouse) e se possibile con vista diretta al giardino. Ad esempio osserva la zona che hai di fronte e pensa se vuoi una siepe lungo tutto il perimetro che ti garantisca privacy e refrigerio in estate o se preferisci lasciare maggior respiro e goderti la vista su cui affaccia il tuo giardino, inserendo degli arbusti più bassi.
Decidi dove inserire le zone di passaggio funzionale che collegano il tuo giardino, la zona giochi per i bambini o il porticato, l’orto o la tua piccola area zen. Rivedere il progetto più volte è quasi d’obbligo: è probabile che le tue idee iniziali non combacino perfettamente con la struttura e le esigenze del giardino. Quindi dotati di più copie della planimetria e di molta pazienza.
Ti assicuriamo che alla fine sarai soddisfatto del risultato e soprattutto avrai scongiurato la possibilità di creare…un giardino da incubo.


4. Fai analizzare il suolo.
È un’operazione che a volte si tende a sottovalutare ma che molto spesso è la discriminante tra un giardino rigoglioso e in salute e un’area arida e poco florida. Saltare questo passaggio può compromettere il tuo lavoro e la possibilità di realizzare un giardino perfetto. Per svolgere il controllo, basta inviare a un laboratorio di analisi del suolo una porzione di terreno. I risultati mostreranno la situazione fisica e chimica della terra che compone il tuo giardino e in base a fattori come il ph generale, l’acidità e la basicità potrai predisporre, se necessario, un piano di intervento per integrare o bilanciare gli elementi.

5. Scegli prato e piante pensando a esposizione e utilizzo.
Hai definito gli obiettivi e progettato la disposizione delle zone del tuo giardino: prima di iniziare i lavori, è necessario pensare alla tipologia di prato che vuoi utilizzare. Il nostro consiglio è di scegliere la varietà di semi per il prato in base all’esposizione del tuo giardino a sole e ombra e al suo utilizzo. Ad esempio, per un prato calpestabile disposto a nord suggeriamo l’utilizzo del loietto inglese o della gramigna, mentre per prati a sud meglio optare per la festuca ovina. Stessa indicazione per le piante: individua le zone più soleggiate e quelle più ombrose e distribuisci fiori e alberi in base alle ore di luce o di ombra di cui hanno bisogno.


6. Irrigazione e lluminazione: non dimenticartene.
Se bisogna rifare il giardino, meglio rifarlo bene! Due aspetti da non tralasciare sono l’irrigazione e l’illuminazione. Sarebbe ideale scegliere la tipologia di irrigazione e i punti luce proprio nella fase del progetto. L’installazione di entrambi richiede una serie di interventi che sarebbe preferibile svolgere proprio nella fase di realizzazione del giardino e non successivamente. Per l’irrigazione puoi scegliere tra sistemi fuori terra (semplici ed economici), interrati (invisibili a riposo ed efficienti) e a goccia (gestione automatizzata in base al fabbisogno del verde). Per l’illuminazione, puoi considerare l’idea di creare degli effetti diversi in base alla zona: magari un’illuminazione più suggestiva e soffusa per prato, aiuole e siepi, più intensa e calda per le aree conviviali e sicuramente funzionale per le zone di passaggio e camminamento.

7. Comincia!
Finalmente hai delle indicazioni da seguire per realizzare il tuo nuovo giardino. Naturalmente è fondamentale rivolgerti a dei giardinieri esperti che sapranno darti consigli utili e svolgere tutte le operazioni necessarie con la massima professionalità e puntualità. Il nostro team è specializzato in realizzazione di tappeti erbosi, montaggio di impianti di irrigazione, manutenzione di giardini, terrazzi e balconi e molto altro. Puoi richiedere un preventivo o un sopralluogo gratuito in un clic, nel giorno e all’ora che preferisci, e iniziare finalmente i lavori per realizzare un giardino a regola d’arte.

Sì, proprio quello che hai sempre desiderato di avere.