Dolcetto o scherzetto? Eccoci entrati nel clima festoso e fantasmagorico della festa più “stregata” dell’anno. Fantasmi, mostri, zucche, vampiri, scheletri, pipistrelli e l’immancabile atmosfera “dark”, illuminata solo dalla luce fioca di candele e lanterne. Purché l’oscurità resti solo un gioco. Perché restare al buio o comunque con disagi legati all’impianto elettrico non è uno scherzo. Ad Halloween come in qualsiasi giorno dell’anno. Vediamo insieme quali sono i più “spaventosi” guasti elettrici e come affrontarli e prevenirli senza nessun brivido.
Vista l’occasione speciale, però, vi dedichiamo una breve storia “horror”. Ce l’ha raccontata uno dei nostri Personal Yougenio elettricisti, pare sia vera. Potete leggerla lo stesso, anche se siete impressionabili.

Era il tardo pomeriggio del 31 ottobre. Laura era in soggiorno e ammirava la vampira e il fantasma di fronte a lei: i suoi 2 bambini, Giulia e Federico. Erano davvero carini nei loro travestimenti. Anche lei aveva indossato un cappello da strega, e dopo aver caricato e messo in moto la lavastoviglie, aveva versato dolciumi e caramelle in un capiente piatto. A breve avrebbero citofonato gli amichetti dei suoi figli, e insieme sarebbero andati nel vicinato a fare “dolcetto-scherzetto”. Bisognava tenersi pronti. Nel frattempo era partita anche la lavatrice, mentre una golosissima torta cuoceva nel forno. Avevano messo un po’ di musica e, per ingannare l’attesa, mamma e bambini ballavano. Improvvisamente, vennero scossi da un lampo e, immediatamente, un tuono. La musica si fermò. Così pure la lavatrice, la lavastoviglie, il forno, il frigo. A pensarci bene, quel lampo sembrava non venire da fuori, ma da dentro casa. E quel tuono somigliava più al rumore del salvavita che scattava. Un brivido passò dietro la schiena di Laura, anche se cercò di mantenersi calma. Le uniche luci che rimasero accese furono quelle della lanterna ricavata all’interno della zucca. La cui maschera grottesca intagliata sembrava beffarsi di lei.
“E ora cosa facciamo, mamma? disse Federico.
“Già” fece eco Giulia “come faremo a sapere quando arrivano i nostri amici, visto che il citofono non funziona?”.
“Niente paura ragazzi! Ora ci penso io.”
Laura andò verso i contatori. Cercò di riattivare la corrente, ma non accadde nulla. Forse c’era stato un corto circuito. Forse c’era qualche presa elettrica usurata da sostituire. In quel momento sentì bussare alla porta. Dei colpi forti, intermittenti. Venne presa dal panico, e abbracciò forte i suoi bambini. Non sapeva cosa fare. “Chiunque tu sia, lasciaci in pace” gridò.
“Non posso” disse una voce dall’altra parte della porta.
“Vattene” gli intimò Laura.
“Ma signora, io DEVO entrare. L’appuntamento era fissato per le 17,30…”.
Ma certo, fu con sollievo che Laura, si ricordò: aveva prenotato l’intervento del Personal Yougenio elettricista, proprio per il 31 ottobre. 17,30. Avrebbe dovuto pensarci prima, è vero. Ma sollevata e felice aprì la porta, senza alcun timore.
Quando il Personal Yougenio entrò cercò come prima cosa di occuparsi della rimozione di vecchi interruttori. Poi passò a sostituire una presa elettrica usurata e una lampada. Volle montare una plafoniera che il marito di Laura aveva lasciato sul pavimento. Notò che c’era da riparare il citofono, e le tapparelle elettriche. La luce tornò presto in quella casa. E anche il marito di Laura, ignaro di tutto. Ma in tempo per ascoltare i consigli dell’esperto così da prevenire futuri guasti e incidenti elettrici. Da allora, Laura e la sua famiglia non vissero più nelle tenebre, in qualsiasi giorno dell’anno. 31 ottobre compreso.

Immaginiamo che ora vorrai sapere anche tu quali sono questi consigli? Eccoli!

Scherzetti/Errori da evitare:
Mai usare più elettrodomestici contemporaneamente.
Non utilizzare prese multiple per non sovraccaricare l’impianto.
Non usare elettrodomestici e apparecchiature senza collegamento di terra o con doppio isolamento.
Mai scollegare gli elettrodomestici dalle prese tirando il cavo.
Non usare le apparecchiature elettriche mobili in prossimità di lavelli vasche da bagno e zone umide, è pericoloso.


Dolcetti/Consigli da seguire:
Installa il salvavita e verifica periodicamente il corretto funzionamento;
Fai controllare il serraggio dei morsetti di giunzione dei cavi e degli interruttori;
Installa lampade a basso consumo;
Quando troppo usurati, sostituisci le prese elettriche, gli interruttori, le guarnizioni dei frigoriferi e dei forni e guaine di isolamento danneggiate di cavi e prolunghe.
Fai controllare periodicamente i cavi di collegamento degli elettrodomestici;
Verifica che i corpi illuminanti esterni siano a tenuta stagna;
Installa crepuscolari (interruttori che si attivano automaticamente al calare della luce naturale) su impianti di illuminazione esterne;
Scollega il cavo antenna della TV in caso di temporale;
Disattiva l’impianto elettrico in caso di sostituzione lampadine e pulizia degli elettrodomestici.


Insomma, queste disavventure lasciamole alle zucche vuote. Tu pensa solo a fare il pieno di dolcetti. Agli scherzetti nel caso ci pensa Yougenio, niente paura.
Buon Halloween!