Il Natale si avvicina. E il bello è proprio vivere questo periodo di attesa insieme ai bambini, che fra letterine, preparazione dell’albero e del presepe, sono i veri protagonisti di questa festa. Impazienti di arrivare alla vigilia o al 25, complici le giornate invernali che limitano le uscite, saranno felici di essere coinvolti in uno dei riti più belli e creativi di questo periodo: i lavoretti natalizi. Li abbiamo fatti tutti, a scuola o a casa, e oggi, puoi rivivere la magia di quei momenti, insieme ai tuoi bambini, moltiplicando la gioia in casa e in famiglia. Con i lavoretti selezionati da Yougenio per i tuoi bimbi e naturalmente per te. Pronti?

1. Primo: pasta!
Un classico ingrediente della nostra cucina, economico e facile da trovare, diventa l’elemento principale per decori a portata di…manina! Puoi utilizzare più formati e tipi di pasta per preparare ghirlande per l’albero di Natale. Utilizza ovviamente maccheroni, ruote, o altre forme facili da infilare. Prima di tutto procurati pennelli e dei colori a tempera, meglio se in tinte oro o argento. Fai colorare la pasta ai bambini e poi una volta asciugata, aiutali a infilare ogni pezzo, magari alternando le forme e i colori in un semplice cordoncino. Se ad esempio, vuoi realizzare dei graziosissimi fiocchi di neve da appendere all’albero, puoi utilizzare le ruote e le penne lunghe: basta accostarle e incollarle tra loro con colla a caldo. Per completare il capolavoro poi, un colpo di pennello con un po’ di tempera acrilica rossa, verde, oro o argento, aggiungiamo un nastrino di raso in tinta o filo di nylon per appenderlo: et voilà, un nuovo addobbo pronto a rendere il tuo albero davvero unico.

2. Pupazzi di n…occioline.
Le arachidi sono un altro materiale semplice e molto versatile. Oltre a utilizzarle per realizzare delle ghirlande o delle decorazioni natalizie da collocare alle finestre, possono dare vita a dei simpaticissimi pupazzetti di neve da appendere all’albero o in casa. Procurati delle tempere acriliche e qualche filo di lana colorato. Dipingi ogni nocciolina di bianco e sulla parte superiore utilizza un colore vivace per fare il cappellino. Con un pennarello nero disegna occhi e bocca, quindi i fili di lana magari intrecciati insieme diventeranno una bellissima sciarpa da annodare nella parte più stretta dell’arachide-pupazzo. Con un goccio di colla a caldo, colloca un filo di lana in cima a ogni pupazzetto: sarà il filo per appenderli all’albero o dove vuoi tu!

3. Fai centro!
E perché non fare dei centrotavola festosi o la classica ghirlanda? Saranno i bambini a scegliere i materiali, fra cose che si trovano in casa e magari non si usano più! Bottoni, striscioline di carta colorata, scampoli di stoffa o nastri di regali ricevuti, mozziconi di matite colorate, ma anche pigne dell’albero in giardino, insomma c’è davvero da sbizzarrirsi. In questo caso per la base puoi utilizzare un vecchio stampo per una ciambella, procurati della colla a caldo e insieme ai bambini disponi secondo fantasia e gusto personale tutti gli elementi, fino a coprire completamente la base. Completa con una spruzzata di glitter per dare un tocco scintillante all’opera. Vedrai come saranno fieri i tuoi bambini il giorno del pranzo di Natale!

4. Finti biscotti.
Stavolta parliamo di quella nota pasta per modellare che di sicuro avrai utilizzato anche tu! E perché non ricominciare? Oltretutto oltre a quella color argilla, esiste anche bianca o color terracotta. Puoi usare anche questa per preparare dei finti “gingerbread” di Natale. Usa direttamente le formine da biscotto, e stendi la pasta in una sfoglia di circa 5 millimetri di spessore. Fai divertire i bambini a “stampare” le loro formine. Poi con uno stuzzicadenti pratica un forellino nella parte superiore di ciascuna forma. Lascia asciugare per un giorno o due. Poi via libera ai colori, anche i pennarelli. Disegna i classici motivi “glassati”, infine infila un cordino colorato e appendili all’albero. Una vera delizia…per gli occhi! Ma se fanno tanto gola, programma un altro pomeriggio: stavolta per preparare insieme ai tuoi bimbi i biscotti veri!

5. Pigne allegre.
Da una passeggiata nel parco o nel bosco si può tornare con un ricco e profumato bottino. Le pigne sono decisamente un “frutto” di stagione. Bellissime già al naturale possono ispirare tante idee. Dalle ghirlande a dei semplici segnaposto, ma con la fantasia dei bimbi possono diventare dei bellissimi angioletti! Procurati noci, un gel glitter colorato, una pistola con colla a caldo, un pennarello nero indelebile, del fil di ferro da “vestire” con fili di lana o nastrini, arrotolandolo intorno e incollandolo a entrambi i capi. Unisci con la colla ciascuna noce a ogni pigna, diventeranno testa e corpo. Poi sulla noce disegna occhi, bocca, naso. Con il fil di ferro “vestito” crea l’aureola e le ali, da incollare con la colla a caldo rispettivamente dietro la “testa” e il “corpo”. Puoi decorare la pigna, con colori a tempera e l’immancabile scintillio dei glitter. Lega un nastrino colorato alle ali dell’angioletto così è pronto per …volare sull’albero!

6. Bottoni di Natale.
Ne abbiamo parlato prima, se davvero ne hai un po’ a casa, magari recuperati da qualche zia, usa i bottoni per realizzare un’altra idea bellissima: fai fare a ogni bambino il suo alberello! L’importante è avere tanti bottoni e, diversi il più possibile per colori e dimensioni. Realizza dei coni di qualsiasi dimensione con del cartoncino colorato, aiutandoti con forbici e colla. Poi aiuta i bambini a incollare i bottoni dove e come preferiscono. Semplici, carini, dal risultato magico, vedrai non ce ne sarà uno uguale all’altro.

7. Mollette dell’avvento.
Un calendario dell’avvento facile, ma di effetto? Eccoci! Sono un altro grande classico dei lavoretti, le mollette da bucato di legno. Procuratene 24, poi cerca dei calzini piccoli fra quelli che i tuoi bimbi non indossano più, dei cordoncini o dei nastri, colori a tempera e un pennarello per la stoffa a punta grossa, rosso, oro o bianco. Con le tempere fai colorare le mollette ai bambini, con le tonalità e i motivi che preferiscono. Con il tuo aiuto, fai scrivere sui calzini con un pennarello i numeri da 1 a 24. Infine colloca le mollette sul filo, insieme a ciascun calzino numerato. Appendi il festone di calzini su un muro ben visibile, magari nella stanza dei bimbi. E, prima che loro si sveglino, ricordati di lasciare dentro ogni calzino, giorno dopo giorno una piccola sorpresa, basterà qualche caramella, delle biglie, o anche dei piccoli messaggi da Babbo Natale… non conta quanto grande sarà, vedrai che per loro la sorpresa sarà sempre grande.

8. Personaggi Cin-cin.
Se non hai buttato via i tappi di sughero di qualche buona bottiglia, hai fatto bene! Adesso tornano utili per realizzare dei pupazzetti di neve o delle simpatiche renne. Procurati fili di lana, pezzettini di tessuto, un pennarello indelebile nero a punta fine per occhi e bocca, tempere. Dipinto un tappo di bianco, taglia una striscia di tessuto che diventerà la sciarpa e dopo aver ritagliato un triangolino di cartoncino arancione, incollalo per fare il naso a forma di carota. Completa disegnando occhi e naso. Per la renna, invece puoi lasciare il colore naturale del tappo: aggiungi le cornine modellando il fil di ferro ricoperto di tessuto marrone. Con lo stesso materiale fai anche le zampine e la coda e con i pennarelli disegna il musetto e gli occhi.

Allora, quando si comincia? Con queste 8 idee per creare dei lavoretti natalizi con i bambini, il divertimento è assicurato, parola di babysitter Yougenio!
E se hai bisogno di un aiuto, il nostro team di tate referenziate è sempre disponibile. Puoi anche richiedere un colloquio gratuito per conoscerle meglio.

Buon lavoretto a tutti! :)