Hai appena finito di fare la doccia ma l’acqua sembra avere qualche difficoltà a scendere, oppure lo scarico del lavandino della cucina è intasato e l'acqua ristagna. Gli scarichi sono lenti e intasati e i tubi decisamente sovraccarichi: depositi di detriti come frammenti di sapone, residui di cibo, ecc., vanno a ostruire le tubazioni. Poi, un bel (o meglio, brutto) giorno ciò che dovrebbe andare giù, senza scendere troppo in dettagli, resta semplicemente lì, a ristagnare nella vasca, o peggio nel piatto doccia.
E questo non è l’unico esempio che potremmo fare, perché ti auguriamo di non esserti mai trovato alle prese con questo tipo di problema ma…riguardante il tuo wc. Con le fastidiose conseguenze e i disagi che puoi immaginare: sgradevoli intasamenti, fuoriuscite di cattivi odori, la ricerca di una soluzione efficace e veloce per sturare il lavandino o sgorgare lo scarico della doccia e del water.
Ma cosa fare per evitare queste situazioni critiche? Quali sono le cause che portano all’intasamento degli scarichi? Cosa bisogna controllare? Ci sono dei segnali che possono essere usati come campanello d’allarme? L’abbiamo chiesto a uno dei nostri Personal Yougenio, l’esperto idraulico Alin. Ecco i suoi preziosi consigli.

Prima di tutto alcuni ERRORI DA NON FARE assolutamente:

1. Non scaricare residui di cucina nel lavello. È buona norma sia igienica che preventiva raccogliere eventuali avanzi solidi di cibo rimasti. Trascurare questo piccolo e semplice gesto si può tradurre in un grande disagio.
2. Attenzione ai tappi di dentifricio. È uno dei principali e più potenti “pomi della discordia” nella coppia e in famiglia: chi lo lascia chiuso, chi lo lascia aperto… Richiudi il tubetto ed eviterai che il tappo in libertà cada nello scarico del lavandino, appunto… tappandolo. E aumentando la disarmonia in casa.
3. Limitare l’utilizzo dei detersivi in polvere. Per carità, ognuno di noi è libero di scegliere quello che preferisce per far splendere la propria casa. Ma oltre a graffiare, aggredire le superfici e a inquinare di più, i detersivi in polvere fanno fatica a sciogliersi e spesso formano degli accumuli: quando si seccano diventano veri e propri tappi che intasano gli scarichi.
4. Modera le quantità di carta igienica. Ma evita anche di gettare negli scarichi qualsiasi cosa che non sia carta igienica, come bastoncini per le orecchie, pannolini o assorbenti, salviettine umidificate, batuffoli di cotone…la lista è lunga, come pure quella dei disagi che dovrai sopportare se il tubo di scarico del wc si intasa.
5. Attenzione ai capelli negli scarichi. Possono sembrare pochi e innocui, ma giorno dopo giorno, insieme ad altri residui, formano una ostruzione fitta e impenetrabile persino dall’acqua e a volte anche dagli agenti chimici.

Ora invece ecco 3 semplicissimi ACCORGIMENTI da adottare PER PREVENIRE L'INTASAMENTO:

1. Installa delle griglie sugli scarichi del lavello, della doccia e del lavabo del bagno. Sono comunissime, economiche e facili da trovare in commercio. Ti aiuteranno a raccogliere eventuali residui di cibo o capelli o a evitare la caduta accidentale del tappo del dentifricio.
2. Esegui mensilmente la pulizia degli scarichi con aceto e bicarbonato. Mescola del bicarbonato di sodio con mezza tazza di aceto e aggiungi una tazza di acqua bollente: risulterà una schiuma del tutto simile ai prodotti chimici in commercio ma assolutamente ecologica, priva di agenti inquinanti e innocua per la salute.
3. Tieni in casa un semplice sturalavandini a ventosa. A volte può risolvere velocemente ed efficacemente il problema degli scarichi lenti, quando ovviamente non c’è un accumulo significativo di residui nei sifoni e nelle tubature.

Ma se nonostante tutte queste attenzioni, ti ritrovi con gli scarichi otturati, magari di domenica o in un bel giorno festivo, l’unico consiglio che possiamo darti è di affidarti a noi e ai nostri servizi idrico-sanitari. I nostri idraulici professionisti, in tempi record interverranno a domicilio, con la massima efficacia ed affidabilità. Disotturare gli scarichi, infatti seppure superficialmente, rischia di generare dei grattacapi se affrontato in modo amatoriale, oltre a ritardare una soluzione efficace del problema. Prenota subito il Personal Yougenio, configurando il tipo di intervento nell'apposito form. In caso di emergenza puoi chiamare il numero verde 800129129: il nostro servizio di pronto intervento SOS Yougenio è attivo 7 giorni su 7, 24 ore al giorno, domeniche e festivi compresi per risolvere ogni emergenza entro 2 ore dalla tua chiamata.
Insomma, tranquillo! In caso di ostruzione, otturazione, intasamento, Yougenio per te non è mai scarico.