Capita a tutti almeno una volta: si rompe la cornice esterna della presa a muro oppure si sfila la linguetta metallica o semplicemente non passa più a dovere l’elettricità.

E quando succede, che si fa?

Le prese elettriche sono dispositivi importanti per la tua casa e te lo ricordi proprio quando si guastano.
Per questo è utile sapere come correre subito ai ripari, conoscendo la procedura che ti permette di cambiare una presa elettrica.

Oggi te lo spiega punto per punto, Francesco, elettricista Yougenio con più di dieci anni di esperienza nella riparazione e nel montaggio di impianti elettrici. Scopri subito come collegare una presa elettrica in modo facile e veloce.

Ecco le istruzioni di Francesco per cambiare le prese elettriche.

OCCORRENTE:


  • nuova presa elettrica
  • cacciavite a taglio
  • cacciavite a croce
  • forbice

Bene, ora cominciamo.

1. ATTENZIONE! Prima di iniziare a maneggiare prese, fili, placche e interruttori elettrici, è fondamentale staccare la corrente in casa, abbassando la leva del salvavita o del contatore.
Infatti, solo con la corrente staccata, puoi iniziare a cambiare la presa elettrica in totale sicurezza.


2. Il secondo passaggio consiste nel rimuovere la placca esterna che riveste la presa elettrica.
Se si tratta di una placca ad incastro, prendi un cacciavite a taglio e inseriscilo in una delle fessure laterali, facendo leva. Non forzarla troppo, basta un movimento deciso e la placchetta si toglierà facilmente.
Se invece hai una presa dotata di viti, ti basterà allentarle con il cacciavite corrispondente e potrai rimuovere facilmente la placca. Procedi poi a svitare anche il cestello fissato a muro.


3. A questo punto sfila la presa elettrica da sostituire collocata nella scatola murata interna e con il cacciavite allenta tutte le viti che tengono collegati i fili alla struttura.
Al termine dell’operazione la presa vecchia non deve essere collegata in alcun modo ai fili elettrici.


4. Ora dovresti vedere tre fili di tre colori diversi: quello marrone, nero o grigio è il filo definito “fase”, quello blu o azzurro è il neutro, mentre quello giallo-verde è il filo di “terra”.
Taglia (meglio se utilizzi una forbice da elettricista) le porzioni di filo usurate con rame sfilacciato.
Poi, posiziona le lame delle forbici a 1centimetro dal taglio e con un movimento orizzontale, sguaina la copertura in gomma fino a raggiungere il taglio fatto, per lasciare esposto il rame.


5. Reinserisci i fili nella struttura della presa nuova, seguendo l’ordine con cui li hai rimossi e chiudendo bene tutte le viti con il cacciavite.
Generalmente il filo blu o azzurro e quello marrone, grigio o nero vanno inseriti nei morsetti esterni, mentre quello giallo verde nel morsetto centrale, comunque sia ove presente il simbolo di terra, generalmente rappresentato da una T capovolta e due tratti diseguali sottostanti.


6. Reinserisci la presa nuova e avvita il cestello. Infine rimetti in sede anche la placca esterna.


7. Collega nuovamente la corrente e testa il tuo lavoro!


Ora hai tutte le informazioni per montare una presa elettrica.
Non devi più temere che le vecchie prese ti giochino brutti scherzi perché da oggi sai come risolvere il problema.

Naturalmente se il guasto è più grave e vuoi affidarti a un elettricista esperto, puoi contare sempre su Francesco e tutto il team di elettricisti Yougenio, specializzati in installazione di interruttori, prese elettriche e in montaggio di lampadari e lampadine e di tv a parete o piedistallo.

Per dare alla tua casa la carica giusta.