Ormai ci siamo, il countdown è iniziato: gemme, primi boccioli, erbetta verde, bulbi fioriti… segnali inequivocabili che la primavera è ormai alle porte. Quando la natura si risveglia nel tuo giardino è bene però accoglierla degnamente, provvedendo a lasciarsi alle spalle i danni di questo inverno particolarmente freddo, prendendoti cura del giardino. Abbiamo quindi chiesto a Stefano, il nostro Personal Yougenio giardiniere quali accorgimenti adottare per dare il benvenuto alle stagioni più calde, mantenendo in buona salute il tuo verde.

Eccoli:

1)
La pulizia prima di tutto.
Quante piante infestanti e accumuli di foglie secche, magari marce per l’umidità, che non sono stati rimossi in autunno. Prima di affrontare qualsiasi intervento bisogna rendere il tuo giardino pulito: la cosa migliore è eliminare tutto, e poi smuovere il terreno. Un po’ di concime renderà la terra molto appetitosa per le piante che si risvegliano.

2)
Poto ergo sum. È arrivato il momento della potatura di siepi, alberi, e cespugli, magari rovinati dal gelo. Non per tutti però. A fine inverno si potano le piante che per fiorire necessitano di nuovi rami, come le rose, così da stimolare la crescita di più nuovi germogli possibile, e sviluppare una fioritura generosa. I rami compromessi vengono eliminati con le forbici, come pure le foglie affette da funghi, perchè l'arrivo del caldo umido della primavera accelererà lo sviluppo, diffondendo la malattia per tutto il giardino. Molti arbusti, come le camelie, le azalee ed i rododendri, in genere non necessitano di potature, ma, dopo la fioritura, vanno accorciati i rami.

3)
Aiuole senza ahia!
Prima dell’arrivo della bella stagione è fondamentale lavorare e arieggiare lo strato superficiale di terreno, aggiungendo concime e fertilizzante per favorire lo sviluppo dei fiori e ottenere aiuole ricche di colori e dalla fioritura rigogliosa. È anche il momento di spostare le piante stagionali coltivate nelle aiuole climatizzate direttamente all’aperto. La composizione di piante e fiori dipenderà ovviamente dall’esposizione al sole, ovviamente le combinazioni di colori e profumi sono infinite, ci si può sbizzarrire fra piante fiorite e erbe aromatiche.

4)
L’erba del vicino è la tua.
Il tuo prato è ancora in mood invernale e ha bisogno di un energico risveglio? È fondamentale effettuare uno sfalcio d'erba ad hoc, dando al tuo prato il look perfetto per la bella stagione! Il taglio del prato è un compito molto importante, che non bisogna trascurare, se si vuole mantenere l'erba in salute ed impedire che contragga malattie o che venga attaccata dalle infestanti. In generale sarebbe preferibile tagliare poco e spesso, per evitare che l'erba si indebolisca, soprattutto in primavera e in autunno. Inoltre bisognerà studiare la fertilizzazione mirata per il tuo tipo di prato.

5)
Anche l’orto vuole la sua parte.
Togli gli ortaggi invernali come finocchi, cavolfiori, broccoli, verze ed eventuali erbacce che potrebbero infestare e compromettere le successive piantagioni. Distribuisci l’humus sul terreno prima di lavorarlo. Se hai la serra puoi iniziare a preparare un semenzaio per le piante, come pomodori, peperoni, melanzane, che poi trapianterai in piena terra, con torba e sabbia in parti uguali sulla cui superficie distribuirai i piccoli semi. Le piantine andranno poste a dimora nell'orto quando le temperature minime supereranno i 10-12°C. Se fa più caldo si può seminare anche in piena terra: insalate, piselli, fave, prezzemolo, rucola, ravanelli.

6)
Salute verde.
Via libera ai trattamenti fitosanitari, contro funghi e parassiti, pieni di vitalità ai primi caldi, evitandone lo sviluppo incontrollato.
Si usano in genere prodotti a base di rame e zolfo, ammessi anche nelle colture bio, badando che non siano presenti gemme per non rischiare di comprometterle.

7)
Metti in riga l’irrigazione.
Se non l’hai fatto ancora e possiedi un bel giardino o anche un terrazzo, è bene pensare ora alla posa e riparazione degli impianti di irrigazione. Il tuo prato e il tuo verde ti ringrazieranno, in particolare nei mesi più caldi. Infatti, per mantenere il tuo verde vivo e rigoglioso, l’impianto di irrigazione risolve tutti i problemi: comodo, programmabile, funziona autonomamente all’ora che vuoi e anche quando non ci sei.

Ovviamente, per mettere in pratica tutti questi buoni consigli, puoi sempre contare sull’esperienza e la passione di Stefano e degli altri giardinieri professionisti Yougenio.

Specialisti nella manutenzione del giardino, che si tratti di un piccolo appezzamento di terra o un grande terreno di molti metri quadri. Puoi prenotare direttamente il servizio o richiedere un sopralluogo, ognuno di loro è pronto a offrirti la competenza e professionalità di cui hai bisogno per garantire alle tue aree verdi tutte le coccole speciali di cui hanno bisogno. E, perché no, di cui hai bisogno anche tu. Buona Primavera!