Buon settembre a te! Ti senti abbastanza in sintonia con il cambio di stagione? O quantomeno con il cambio di canale, visto l’arrivo dei mesi invernali. Lo zapping può essere lo sport più praticato della stagione fredda, a patto che le condizioni siano ottimali. Comincia a riscaldare i muscoli scoprendo insieme a Yougenio come funzionano un impianto satellitare o il digitale terrestre.
Ci sono canali di ogni tipo e l’offerta di programmi è sempre più ampia, incontrando i gusti sia di chi cerca evasione e entertainment puro, ma anche di chi coltiva un interesse con un’offerta di trasmissioni tematiche sempre più approfondite e specifiche. Si può dire che l’anno televisivo cominci proprio nella stagione che arriva, e quest’anno si preannuncia più promettente e fertile che mai. Nessuno ti obbliga a restare a casa, ma se proprio devi, tanto vale spaziare nella scelta di programmi, planando su quelli più in…sintonia con te. E creare le condizioni ottimali per pigiare allegramente sul telecomando. Già. Infatti, arrivare al fatidico cambio di canale può rivelarsi un’operazione non sempre così spensierata: a volte bisogna passare per sintonizzazioni, installazioni, pratiche non sempre così semplici e intuitive. E non per tutti. Soprattutto quando sta per andare in onda proprio il tuo programma preferito. Certo puoi fartelo registrare o puoi rivederlo…meglio però organizzarsi per tempo. Non vogliamo fare di te un antennista, ne abbiamo di bravissimi. Però ci siamo fatti spiegare meglio da loro come funzionano le principali trasmissioni e cioè quelle satellitari e quelle digitali terrestri. Buona visione, cioè buona lettura.

Come funziona un impianto satellitare.
Si basa sulla ricezione dei segnali provenienti dai satelliti geostazionari, cioè da quei satelliti che ruotano intorno alla Terra, a circa 35 mila chilometri di altezza sopra l'equatore (35.786 km per la precisione). Compiendo una rotazione intorno alla Terra ogni 24 ore, rimangono sempre nella stessa posizione per cui è possibile puntare alle antenne del satellite che ricevono ed inviano i segnali. La trasmissione dei dati (broadcast) da Terra verso il satellite è detta uplink e solitamente viene criptata per non essere intercettata da persone non autorizzate. Il segnale viene ricevuto da un transponder che provvede a convertirlo ad una frequenza ricevibile da una parabola terrestre, quindi è inviato di nuovo a terra (downlink) in una determinata zona geografica che viene chiamata footprint. Le antenne sono puntate verso il satellite di cui si vuole ricevere il segnale. A te basta una semplice parabola e un abbonamento e con un semplice telecomando puoi fare zapping tra migliaia di canali. Prima di tutto ovviamente è consigliabile effettuare l’allacciamento all’impianto satellitare, prenotando l’intervento di un esperto nell'installazione della parabola satellitare e dell'impianto tv sat. E noi siamo qui.

Come funziona il digitale terrestre.
ll sistema usato nel digitale terrestre è lo stesso già adottato nella trasmissione satellitare, anche se non occorre una parabola per ricevere il segnale visto che questo non arriva da un satellite, ma da una antenna situata a Terra. Anche qui le immagini vengono trasmesse come sequenze di bytes che devono poi essere ricevuti e riconvertiti per ricostruire l'immagine da proporre a video. Il cuore di questa attività è il decoder, ormai integrato in tutti i nuovi televisori. Rispetto alla trasmissione analogica, da qualche anno ormai soppiantata da quella digitale, ci sono notevoli vantaggi: più canali disponibili, migliore qualità audio e video, riduzione dell'inquinamento da radiazioni elettromagnetiche perché le antenne trasmittenti richiedono una potenza minore di quelle attuali. Dopo l’acquisto è necessario installare la TV e sintonizzare il digitale terrestre. Questo può accadere periodicamente, o perché certi canali “si perdono” o perché modificano le frequenze. Ovviamente sintonizzare la TV è un’operazione che si può fare da soli, ma richiede tempo e spesso riserva qualche spiacevole sorpresa: i canali non sono più posizionati dov’erano prima, ce ne sono di nuovi, ma quelli a cui magari sei affezionato non si vedono più. Oppure, ecco un improvviso e misterioso malfunzionamento. Che fare? Anche in questo caso, prenota Yougenio e avrai l' installazione e la sintonizzazione della tua tv in tempi record. O almeno, in tempo per assistere al tuo programma preferito. Sappi che i nostri tecnici antennisti sono pronti ad assisterti anche in caso di tv sul tuo pc, o per collegare più device insieme, lettore DVD, o blu ray, console per videogiochi.
Non abbiamo bisogno di ribadirlo. Lo sai già che per realizzare i tuoi desideri, noi di Yougenio abbiamo le “antenne”.