Benvenuto in settembre. Speriamo di trovarti rigenerato da meritate vacanze. Per chi le ha già godute, soprattutto le famiglie con bambini, oltre che sinonimo di rientro a casa, al lavoro, alle proprie abitudini, questo mese significa anche ritorno a scuola. Per alcuni fra i più piccoli, il debutto alla materna o in prima elementare. In ogni caso, eccoti qui, fra quaderni, cartelle, colori, astucci, libri e soprattutto alle prese con la riorganizzazione di tempi e routine. Sai bene che questo periodo, diciamo propedeutico, farà la differenza per un rientro a scuola sereno, nel rispetto del benessere dei tuoi figli. E un altrettanto sereno proseguimento dell’anno scolastico per tutta la famiglia. Invece di stressarti, calma e gesso (o pastello, o pennarello …): ecco qualche suggerimento su come preparare i tuoi bambini al ritorno a scuola dopo le vacanze estive. Naturalmente abbiamo approfittato dei suggerimenti preziosi delle nostre tate tuttofare.

Iniziamo da subito, prima che inizi la scuola.

1. Svegliatevi bambini.
Ovviamente le vacanze hanno giustamente modificato gli orari per la nanna e la sveglia. Ecco perché, già prima del rientro a scuola, bisognerebbe aiutare i bambini a spostare le lancette del proprio orologio. Come? Prova in queste settimane ad anticipare di giorno in giorno l’orario per andare a letto e ovviamente quello del risveglio. Ritrova una routine, ripristinando le buone abitudini: un bagnetto rilassante, la cena in famiglia, un cartone, qualche gioco, e poi, lavarsi i denti, indossare il pigiamino e finalmente una lettura insieme nel lettino. All’inizio i bambini faranno un po’ di resistenza, ovviamente, quindi vanno rassicurati e non forzati, coinvolgendoli in questa nuova avventura. Poi la mattina svegliali un po’ prima, arrivando gradualmente all’orario desiderato. Avranno il tempo di lavarsi, vestirsi, fare colazione e prepararsi al meglio per la loro giornata. Vedrai che nel giro di pochi giorni troveranno il tutto piacevole e irrinunciabile e si abitueranno. E anche tu!

2. Il buongiorno si vede dalla colazione.
Sicuramente per alcuni le vacanze hanno portato a un maggiore relax anche sul fronte alimentare. Orari diversi, luoghi e alimenti diversi, non sempre la possibilità di preparare piatti genuini e seguire un menù bilanciato. E tante piccole trasgressioni, comode anche per gli adulti: gelati, patatine, snack fuori orario, dolciumi…. Adesso però, le ferie sono finite, il rientro a scuola è vicino ed è proprio il momento di ricominciare a mangiare meglio. Iniziando dalla colazione. Sarà importante che tu abbia il tempo di prepararla con cura e prima che i bimbi si sveglino (quindi, sì, consigliamo di mettere la sveglia almeno 30/40 minuti prima di loro, anche se già lo farai): latte, cereali o biscotti, fette biscottate con marmellata, frutta, yogurt. Segui i gusti dei tuoi figli senza dimenticare la genuinità. Inoltre non dimenticare anche il valore di una buona merenda, anche perché a scuola il tuo bambino farà la ricreazione, quindi a metà mattina riprendi l’abitudine di offrirgli un frutto, uno yogurt, dei cracker o un piccolo panino. Privilegia comunque cibi sani e genuini. Stessa cosa per il pomeriggio. Semplici accorgimenti che assicurano ai tuoi figli una buona scorta di energia e concentrazione.

3. Welcome kit.
Si parlava di cartella, colori, penne … Il consiglio è ovviamente di acquistare in anticipo tutto quanto serve, coinvolgendo i bambini in questa indispensabile operazione. Se puoi, segui le indicazioni delle maestre (spesso lo comunicano in anticipo) per quanto riguarda l’occorrente (righe, dimensioni dei quadretti, penne cancellabili o matite, libri….). Allo stesso tempo ascolta le preferenze dei tuoi bambini per diario, astucci, cartella: si sentiranno importanti e maggiormente coinvolti in questo rito, accettando con entusiasmo il ritorno a scuola dopo le vacanze. Anche i grembiuli laddove richiesti, possono essere scelti dai bambini. Ovviamente prendine almeno due, prevedendo un cambio necessario. Puoi acquistare tutto il materiale in cartoleria o approfittando delle offerte online e nei centri commerciali. Infine, non dimenticare di prendere delle etichette adesive: i bambini, soprattutto i più piccoli, possono scambiare o smarrire quaderni, colori e a volte anche i libri. Personalizzando il loro materiale con nome e cognome li aiuterai a essere più responsabili e a trovare più facilmente quello che gli serve. E poi, vuoi mettere l’orgoglio di leggere il proprio nome sui propri oggetti personali?

4. I no che aiutano a crescere.
Qui parliamo di regole. O se preferisci, di come ripristinare abitudini più sane. La “regola” (scusa il gioco di parole ma è necessario) è cercare sempre una buona alternativa. Quindi, cerca di limitare tv e videogiochi a favore di libri, disegni, puzzle, giochi da tavolo, o all’aperto se ancora le giornate lo consentono, piuttosto una salutare passeggiata pre-cena. Oltretutto, proporre giochi stimolanti ma riflessivi, aiuterà i bimbi ad abituarsi a stare più tempo seduti, inevitabile a scuola.

5. Ordine da 10 e lode.
Insegnare a tuo figlio a essere più ordinato può persino diventare un gioco divertente. Trovare il posto giusto per tutto, dai giochi ai libri, magari sbarazzandosi di giocattoli o oggetti ormai “da piccoli” è utile per la sua crescita e il suo sviluppo mentale. Oltre a responsabilizzarlo, è un buon insegnamento nel rispettare gli spazi degli altri. Ah, a proposito di crescita: controlla il guardaroba e le scarpe! I bambini crescono, e velocemente. Quindi il cosiddetto “cambio di stagione” è meglio farlo prima.

6. E quando la scuola è iniziata?
Dovresti aver preso un buon ritmo, quindi continua così. Ti suggeriamo comunque per ottimizzare il tuo tempo prezioso di preparare la cartella e gli abiti da indossare la sera prima, coinvolgendo il bambino che acquisirà maggior fiducia e autonomia. Se lavori e vuoi comunque garantire a te e ai tuoi figli grembiuli inappuntabili, abiti sempre puliti e in ordine, una casa pulita e spazi organizzati per lo studio, cerca comunque di prevedere un supporto esterno. Puoi naturalmente chiederci una mano: i servizi di stiratura e di pulizie domestiche Yougenio sono facili da prenotare e flessibili alle tue esigenze. Inoltre, oltre alla scuola, ricominciano anche gli impegni extrascolastici pomeridiani: attività sportive, corsi di lingua da conciliare con gli immancabili compiti. Ovviamente possiamo supportarti anche nella gestione della routine giornaliera del tuo bambino. Le nostre esperte baby-sitter e tate tuttofare possono affiancarti quando tu non puoi essere presente: accompagnano i tuoi figli in piscina o al parco giochi, preparano i pasti se necessario e sorvegliano i bambini mentre fanno i compiti. Per non ridursi al farli 10 minuti prima di andare a dormire! Preparatissime nella cura dei bambini dai 3 mesi in su, possono affiancarti anche quando hai bambini di età diverse e magari hai bisogno di una mano per gestire le esigenze di tutti. Ovviamente sono attente anche alle tue necessità, quindi puoi conoscerle prima, prenotando un colloquio gratuito e successivamente puoi dare indicazioni sui tuoi figli e ciò di cui hanno bisogno. Con la serenità di sapere che i tuoi bambini saranno seguiti al meglio, proprio come faresti tu.

Insomma, tornare a scuola dopo le vacanze, con Yougenio è proprio un gioco. Buon inizio a tutti!